Volley femminile - Festa grande per Francesca Piccinini: la Divina della pallavolo compie 40 anni da campionessa infinita

di Roberto Krengli
Fonte: oasport.it
articolo letto 52 volte
Francesca Piccinini
Francesca Piccinini

Ieri Francesca Piccinini ha compiuto 40 anni, l’icona simbolo della pallavolo italiana negli ultimi due decenni spegne le candeline e festeggia un traguardo simbolico, l’ingresso negli -anta non cambia però la Picci nazionale che continua a giocare con l’entusiasmo del primo giorno.

La toscana, splendida classe 1979 ancora in attività con la casacca di Novara che sta guidando la classifica della Serie A1 (ieri le piemontesi hanno perso al tie-break contro Scandicci), non molla il colpo e non si arrende mai, è in splendide condizioni fisiche e quando è chiamata in causa riesce sempre a farsi trovare pronta anche ai massimi livelli.  

La schiacciatrice, che ha contributo in maniera determinante all’immagine del volley nel nostro Paese, era un pilastro della magica Nazionale capace di vincere il Mondiale 2002, di trionfare agli Europei 2009, di alzare al cielo la Coppa del Mondo nel 2007. In un palmares leggendario, in cui figurano cinque scudetti (il primo nel 2002, l’ultimo nel 2017) e sei Champions League (dal 2000 al 2016, nessuna come lei), manca soltanto l’agognata medaglia olimpica che al Bel Paese è sempre sfuggita.

Il suo nome è legato inevitabilmente a Bergamo dove ha militato dal 1999 al 2012 vincendo tutto e facendosi amare dal grande pubblico: sposò la causa della Foppapedretti quando aveva 20 anni, dopo un’avventura in Brasile al Paranà (prima azzurra in Sud America), e diventò grande in terra orobica. Poi Chieri, Modena, Casalmaggiore (con la vittoria dell’indimenticabile Champions League nel 2016, da MVP) e ora Novara con cui insegue il tricolore e non solo.

Quando si ritirerà ? Ogni anno dice che è l’ultimo ma poi non smette, per la gioia di tutti gli appassionati che vogliono ancora ammirarla in campo prima di una possibile avventura nel mondo dello spettacolo dove vanta dei precedenti di successo (il calendario sexy per Men’s Health nel 2004, un cameo nel film Femmine contro maschi e la scrittura della biografia La melagrana).

Stefano Villa

 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy