"Campionato molto equilibrato" non è più una frase fatta: questa è la serie B delle sorprese

di Roberto Krengli
Fonte: tuttob.com
articolo letto 22 volte
Foto

Quante volte avete letto dichiarazioni di calciatori che sottolineavano l'equilibrio del campionato ? In molti casi sono esternazioni mirate a stemperare la pressione durante la settimana che porta ad una partita fondamentale. Ma quest'anno non si tratta di frasi fatte. La classifica e i risultati dell'ultimo week-end ne sono la conferma.

Tra il tris di testa Empoli-Frosinone-Palermo e quello di coda Cesena-Foggia-Ternana ci sono soli 7 punti di distanza. Tra la vetta e la prima posizione valida per la salvezza senza passare dai play-off sono 4. Mai una squadra, dal ritorno della serie B a 22 squadre, all'ottava giornata aveva collezionato meno di 15 punti. Anche se si vanno a confrontare le classifiche dopo otto turni delle ultime tre stagioni la differenza è ancora più netta. L'annata passata tra il Cittadella primo e il Latina ultimo i punti di distanza erano 17, dalla 17° piazza erano 11. Un anno prima tra Crotone primo e Como ultimo erano 12 i punti, dalla 17° posizione 9. Considerando la stagione 2014/15, tra la coppia di testa Frosinone-Avellino (con 15 punti, record negativo prima di quest'anno) ed il Brescia ultimo la distanza era di 14 lunghezze; dalla 17esima posizione 8.

La cadetteria è sempre stata un campionato imprevedibile ma quest'anno la differenza tra le prime della classe e le squadre più "piccole" si è davvero assottigliata. Basta guardare l'ultima giornata. La Pro Vercelli reduce da un avvio di campionato molto difficile ha espugnato un campo difficile come il 'Curi' che non vedeva perdere il Perugia da circa un anno. Il Cittadella si è mostrata una squadra ordinata e disciplinata tatticamente contro un Pescara molto offensivo e poco cinico. Senza dimenticare il Novara: la truppa di Corini ha dato una bella lezione al Frosinone, presentandosi in maniera un po' presuntuosa e spenta al 'Piola'. Un equilibrio che ovviamente non è destinato però a resistere a lungo, con le squadre retrocesse e le altre big già presenti dalla passata stagione che pian piano stanno ritrovando gli equilibri dopo aver cambiato gran parte della rosa in estate. Ma intanto godiamoci questa bella e pazza serie B.

Angelo Zarra

 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI